clicca qui andare alla home clicca qui per visualizzare miniature di colori a olio e altre tecniche o seleziona genere clicca qui per visualizzare miniature di ceramiche o seleziona genere tecniche varie clicca su copie d'arte per visualizzare in forma sintetica o seleziona autore carrellata foto varie collegamenti utili clicca per inviare messaggio

Copie d'Arte.

clicca per ingrandire Vincent Van Gogh

Nato a Groot Zundert, Olanda il 30.03.1853 muore a Auvers il 29.07.1890. Avviato alla carriera di mercante d'arte dal padre pastore: il suo primo impiego è alla succursale della Galleria Goupil all'Aja (1869-73), fondata da uno zio, poi nella più importante succursale londinese (1873-75), infine in quella centrale di Parigi. Nel 1876 lascia il mestiere di mercante e prende la strada di casa, ma non sa ancora quello che vuole; legge moltissimo, spesso disegna, talora è preso da crisi religiose. Da questo momento la sua vita è quella di un randagio che porta in giro la sua angoscia e il suo desiderio di pace.

clicca per ingrandire Pablo Ruiz Picasso

Nato a Malaga, Spagna il 25.10.1881, in Andalusia. Figlio di un pittore accademico, José Ruiz Blanco, incomincia a disegnare in giovane età. Nel 1895 la famiglia si trasferisce a Barcellona, dove Picasso frequenta La Lonja, l'accademia di belle arti. Il suo soggiorno a Horta de Ebro negli anni 1898 e 1899 e la sua adesione al gruppo del caffé Els Quatre Gats intorno al 1899, sono momenti fondamentali agli inizi della sua evoluzione artistica. Nel 1900 ha luogo a Barcellona la prima mostra di opere di Picasso; nell'autunno dello stesso anno l'artista si reca a Parigi: è questo il primo dei numerosi soggiorni nella capitale francese nei primi anni dei secolo. Picasso vi si trasferisce definitivamente nell'aprite del 1904, stringendo ben presto rapporti di amicizia con Max Jacob, Guillaume Apollinaire, Gertrude e Leo Stein e i mercanti d'arte Ambroise Vollard e Berthe Weill.

Lo stile di Picasso si evolve dal "periodo blu" (19011-04) al "periodo rosa" (1905), all'opera cardine Les Demoiselles d'Avignon, 1907, e alla successiva elaborazione dei cubismo, tra il 1909 e il 1911. Dal 1916 inizia la collaborazione dell'artista ad allestimenti di balletti e opere teatrali. Subito dopo la sua opera è caratterizzata dal neoclassicismo e da un rinnovato interesse per il disegno e la rappresentazione figurativa. Negli anni '20 l'artista e la moglie Olga (sposata nel 1918) vivono a Parigi, viaggiando spesso e trascorrendo le estati al mare. Tra il 1925 e il 1930 Picasso è in contatto con i surrealisti e dall'autunno del 1931 è principalmente interessato alla scultura. Con le grandi mostre alle Galeries Georges Petit a Parigi e alla Kunsthaus Zúrich nel 1932 e con la pubblicazione nello stesso anno del primo volume del catalogo della sua opera a cura di Christian Zervos, la fama di Picasso cresce.

Dal 1936 la guerra civile spagnola produce su Picasso una profonda emozione, che culmina sul piano artistico nel dipinto Guernica dei 1937. Nel 1944 aderisce al partito comunista. Tra le numerosissime mostre che si tengono prima della morte dell'artista, maggiormente significative sono quelle al Museum of Modern Art di New York nel 1939 e al Musée des Arts Decoratifs di Parigi nel 1955. Nel 1961 l'artista sposa Jacqueline Roque e con lei si trasferisce a Mougins. Qui Picasso continua la sua prolifica attività artistica, con dipinti, disegni, stampe, ceramiche e sculture, fino alla morte che avviene l'8 aprile 1973.

 

clicca per ingrandire Paul Klee

Cubismo.

Paul Klee nasce il 18 dicembre 1879 a Munchenbuchsee, nei pressi di Berna. Nato in una famiglia di musicisti, assume la cittadinanza tedesca del padre, Hans Klee; la madre Ida è svizzera. A sette anni Paul viene avviato allo studio del violino e diventa membro di un'orchestra. La musica lo accompagnerà per tutta la vita.

 

© copyright 2005-2019 web by Chiara Mangani